e-commerce-conversioni

News

E-commerce: ingraniamo la quarta con le conversioni

Sarà scontato e banale ma il punto di partenza deve assolutamente essere la realizzazione di un e-commerce perfetto sotto tutti i punti di vista. Infrastruttura, impeccabile, layout grafico accattivante, contenuti di qualità e dettagliati (soprattutto sulle schede prodotto), ottimizzazione SEO strategica e mirata e non dimentichiamoci, perfettamente in linea con le ultime direttive di Google, quindi mobile friendly.

Fatto questo è arrivato il momento di iniziare a pensare al web marketing, l’obiettivo è quello di incrementare le vendite, il mezzo per riuscirci è offrire qualcosa in più ai nostri utenti. Durante la navigazione dobbiamo necessariamente avere la certezza di “donare” un’esperienza di acquisto indimenticabile ed il più targettizzata possibile.

Il primo nemico da sconfiggere è il tasso di abbandono, per farlo si possono sfruttare al massimo le potenzialità del marketing onpage, in primis si deve cercare di incrementare il supporto che viene fornito agli utenti, una volta giunti sul nostro sito. Anche l’assistenza fornita deve essere una costante lungo tutto il “cammino” del potenziale acquirente.

Ci sono diversi strumenti che ci consentono di coinvolgere gli utenti, una volta giunti su un portale di acquisto, anche se la prima cosa da fare è quella di individuare nella maniera più precisa possibile qual’è il target di riferimento. Quali sono i suoi interessi, in che modalità sono soliti fruire Internet e soprattutto come si comportano abitualmente, quando atterrano su un sito di e-store.

Strumenti in grado di aumentare le conversioni di un e-commerce

Una volta definite queste caratteristiche, possiamo sbizzarrirci nel web marketing con diversi elementi da inserire nelle nostre pagine:

Chat in real time:

Interagire con le persone che sono giunte sul nostro shop-online è un’azione che può realmente fare la differenza, si può ad esempio consigliare la scelta giusta di un abito per una determinata occasione, o indirizzare verso il viaggio più in linea con le proprie esigenze e molto altro ancora.

D’altronde perchè se entriamo in un negozio online e siamo indecisi, lo staff del punto vendita ci viene in soccorso cercando di chiarirci le idee prima di uscire, lo stesso non può avvenire in un e-commerce? In tal caso offrire un servizio di chat può riprodurre la maggior parte di queste interazioni naturali che non dimentichiamoci possono essere usate anche per costruire un’offerta a pennello per uno specifico cliente.

Sconti e Coupon con i PopUp

Questo è uno strumento molto spesso sottovalutato, anzi male utilizzato. Se ci si ferma al mero utilizzo di raccolta dati per una futura campagna di D.E.M. o per incrementare il numero di indirizzi cui inviare la Newsletter, si rischia di inviare messaggi non targettizzati che non aumenteranno di certo gli acquisti.

Iniziamo a pensare ad un Popup come un mezzo per stimolare direttamente l’utente all’acquisto, magari spinto dall’esclusività dell’offerta o dalla irripetibilità della proposta che ha li davanti i suoi occhi proprio in quell’istante (sconti, 2×1, spedizioni gratuite, upselling, etc. etc.).

Contatori in diretta:

Immaginate di stare navigando un sito di e-commerce e di veder apparire sul vostro schermo un contatore che vi indicala scadenzadi un offerta l’articolo che state cercando. Lo scopo è quello di dare urgenza alla conversione: “devo comprare quella bici ora che è in offerta prima che lo facciano altri”.

Abitualmente i contatori live, sono consigliati nel momento in cui abbiamo un particolare prodotto in edizione limitata o in esaurimento ad esempio, si possono inoltre settare con una quantità base stabilita e possono essere incrementati sulla base del numero di prodotti visualizzati o aggiunti a potenziali “wish list”, ricerche salvate o tra i preferiti, dove c’è stata una mancanza di pressione, innescando uno stimolo all’acquisto.

Enrico Falappa
Enrico Falappa
CEO & Founder