News

Flat Design: immediatezza e semplicità

Il Flat Design è senza dubbio lo stile grafico del momento, la sua forte ascesa è stata anche condizionata dall’impennata del mobile, infatti si presta perfettamente alle tecniche del design responsive, senza dimenticarsi che rappresenta uno stile economico, essendo semplice e veloce da riprodurre in quanto presenta elementi minimalisti senza artefatti elaborati.

Questo trend si sta divulgando, giorno dopo giorno, sempre più grafici utilizzano font particolari per progettare differenti interfacce, quasi tutte ideate per adattarsi in automatico ad uno schermo con dimensioni ridotte, tipiche di uno smartphone o di un tablet, inoltre questa tendenza ha ormai aperto la strada alla realizzazione di siti più facili da comprendere per gli utenti ma anche più semplici da realizzare, del resto si tende ad “eliminare il superfluo”.

Il successo del Flat è dovuto in parte anche all’avvento dei dispositivi mobili con Display Retina, installati ormai su tutti i principali device che conferiscono agli schermi un effetto realistico, ideati per riprodurre quello tipico della carta stampata. È proprio partendo da questi principi che inizia l’evoluzione dello stile Flat design, aprendo oltretutto il cammino all’utilizzo di numerosi stili tipografici, per la gioia dei designer.

Con il Flat Design mettiamo ordine nella complessità

Con il Flat design la prima cosa in evidenza è il ruolo da protagonista giocato dal font, i caratteri più usati sono quelli definiti Sans Serif (Helvetica, Futura o Frutiger per esempio), che non lasciano spazio ai fronzoli o a particolari effetti calligrafici, risultando quindi molto più facili da leggere. In un approccio di progettazione grafica per il web se scegliete uno stile Flat, avrete la possibilità di utilizzare elementi piatti e ben definiti, evitando di usare elementi tridimensionali o gradienti, di moda fino a qualche tempo fa.

Lo stesso colore risulta molto importante, vengono prediletti colori tenui e desaturati, la scelta molto spesso ricade sull’utilizzo di tinte brillanti su sfondo scuro o chiaro. Le icone minimal sono, insieme al font, il vero tratto distintivo del flat design per il web. Sono ritenute di alto impatto comunicativo e “user friendly”. Lo scopo principale di questo tipo di stile grafico è quello di presentare in modo chiaro e pulito le informazioni, con l’obiettivo di far comprendere meglio.

Il consiglio che mi sento di dare è semplicemente quello di prestare attenzione a non sfociare in un ricerca spasmodica per rendere tutto forzatamente “piatto”, molto spesso semplificare troppo può portare ad interfacce poco intuitive o troppo confuse, dove nulla è in evidenza. Non fate mai perdere all’utente i riferimenti visivi, molto spesso questi aiutano a comprendere e lo mettono al sicuro da una sorta di frustrazione derivante dalla ricerca di elementi di interazione (fondamentali nella concezione di web design moderno).

Ricordate l’usabilità viene sempre al primo posto!

Paolo Conti
Paolo Conti
Art Director