News

Ecommerce: differenziare e capire per vendere online

Anche il 2015, sarà un anno particolare per incrementare le proprie vendite online, la crisi continua a regnare sovrana e anche per gli Ecommerce la vita sarà sempre più dura.

Ma se si lavora con cognizione di causa e ci si affida a dei professionisti seri potrete comunque ritagliarvi la vostra fetta di mercato.
Ormai la concorrenza è sempre più agguerrita e spietata, dovrete riuscire a difendere il vostro traffico, per evitare di far diminuire il volume delle visite. Tenete sempre presente che ormai le classiche tecniche SEO sono utilizzate dalla maggior parte degli Ecommerce manager, la differenziazione e l’innovazione possono essere le chiavi del vostro successo.

Ad esempio quanti possono dire di riuscire realmente a comprendere il proprio target di riferimento? Basta leggere delle descrizioni di prodotti di alcuni Ecommerce presi a caso, per capire che la percentuale è davvero bassa.
Sono veramente pochi quelli che hanno capito l’importanza di centrare tutta l’attenzione sulle reali necessità di un cliente, riuscire ad entrare nell’ottica (spesso difficile da comprendere) che quello che realmente interessa un potenziale acquirente non è direttamente il prodotto ma il problema che riesce a risolvere comprandolo, sono le emozioni le leve che spingono maggiormente all’acquisto.

La partita si gioca in un lasso di tempo veramente breve, un utente medio spende circa 3 secondi della sua navigazione per valutare la tua offerta. Secondo voi in questo spazio temporale un cliente può avere in mano tutte le chiavi per concludere la transazione sul vostro sito?
Se avrete ottimizzato la pagina prodotto, in modo da dare un risposta precisa alla richiesta, se attuerete una giusta strategia di retargeting (in modo da recuperare il cliente in un secondo momento), se riuscirete ad aumentare il reale valore (ad esempio illustrando tutti i benefici), se riuscirete a portarlo a concludere la transazione con bonus, con offerte irrinunciabili, con quantità limitate; allora l’utente potrebbe concludere la transazione.

ecommerce

Capire il cliente e ottimizzare i punti di forza per vendere online

Senza delle strategie di web marketing precise e mirate, senza una pianificazione attenta delle azioni da fare, risulta veramente difficile riuscire a riscuotere successo. per vendere online c’è bisogno di analizzare e misurare in continuazione. Andare a braccio, alla lunga non giova, bisogna sapere se anche un solo euro investito su Facebook ADS o su Google Adwords ha prodotto dei risultati. Si deve essere a conoscenza se sia produttivo caricare 500 foto su un catalogo sia redditizio, comprendere in anticipo se la strategia di content marketing o di digital PR sta producendo frutti.

A volte snellire le priorità e può risultare proficuo, focalizzarsi su meno azioni per volta ma eseguirle in maniere più scrupolosa, dandosi i giusti tempi senza essere stretti, questo vi darà la possibilità di fare un passo indietro, qualora la strategia non stesse avendo successo, calibrandola sulla base degli errori fatti, in poche parole misurare costantemente i risultati ottenuti.
Quindi anche se i prossimi tempi si prospettano duri, offrire il meglio e non intendo solo in termini di prodotto, capire il proprio target, prestare costantemente attenzione ai tassi di conversione, ai grafici di vendita e a tutti gli indicatori che ci danno la misura del successo del nostro sito, potrebbero rappresentare le chiavi di svolta.

Luca Migliorati
Luca Migliorati
CEO & Founder