Guest Blogging: non solo link ma una strategia vincente per il Brand

News

Guest Blogging: non solo link ma una strategia vincente per il Brand

Se state pensando ad una scelta comunicativa, che sia efficace e penetrante allo stesso tempo, in grado di far viaggiare il vostro brand in rete, con il guest blogging giocate sul sicuro.
Alcuni addetti ai lavori vivono i guest post semplicemente come fonte di link che va sfruttata all’infinito, a volte, anche andando contro le più basilari regole di Google.

Guest Blogging

Vi sarete sicuramente imbattuti in blogger che pubblicano lo stesso post su blog differenti, non solo ma scrivendo contenuti illeggibili, solo per infilarci link di puro spam.
Lo stesso Matt Cutts, guru dell’antispam di Google, in un suo famoso post ha parlato della fine di una certa tipologia di guest blogging, dapprima innescando il terrore generale, ma in un secondo momento spiegando come questa pratica non sia ne penalizzata, ne tanto meno obsoleta, purchè fatta con massima qualità evitando di risultare “spammosi”.
Molto spesso quindi si sottovalutano le reali potenzialità di questo strumento, che può ad esempio generare una pubblicità di tutto rispetto, basti pensare che il tuo brand viene “letto” da un pubblico nuovo, con la possibilità quindi di essere condiviso su palcoscenici del tutto nuovi.

Ok al guest blogging, ma diamoci delle regole

Al di là dell’importanza di avere link di qualità che funzionano, realizzare un post in un blog che non sia il tuo può recare diversi vantaggi, uno su tutti: la visibilità che deve assolutamente essere concreta e di valore. Chi si occupa della stesura di un articolo, deve sforzarsi di farlo con lo scopo di dare valore al proprio brand, l’obiettivo è quello di mettere in luce il “nome” che gli utenti leggeranno all’interno di un contenuto degno di essere condiviso, commentato, degno quindi di generare buzz.

Il guest blogging essendo uno strumento potente per la comunicazione, va inserito senza ombra di dubbio all’interno di una generale strategia di web marketing, volta ad incrementare la presenza del vostro brand in rete, con una mirata pianificazione di guest post avrete maggiori possibilità di innescare il famoso passaparola.
Ovviamente per dare maggior valore al vostro contenuto, quindi al vostro marchio, vanno seguite alcune regole basilari:

  • cercate con cura il blog o la piattaforma che dovrà ospitare il vostro articolo, identificate attentamente gli scenari dove potrebbe muoversi il vostro target di riferimento
  • una volta trovato il blog, studiatelo attentamente dovrete capire bene gli argomenti di maggiore appeal e quelli che generano maggiori interazioni
  • realizzate un post che sia utile agli utenti, dovete cercare di rimanere impressi nelle menti dei lettori
  • la grammatica e la forma. Banale, scontato ma non ci stancheremo mai di ripeterlo, curatele con estrema attenzione
  • tentante di essere il più vicini possibile allo stile della pagina di atterraggio
  • occupatevi anche della gestione di eventuali commenti, generati dal vostro blog
Elisa Falappa
Elisa Falappa
Project Manager