News

Progetta la tua Landing Page e realizza una pubblicità efficace

Landing page letteralmente significa “pagina di atterraggio” ed è una specifica pagina sulla quale arriva un utente dopo aver cliccato su un annuncio pubblicitario o un link appositamente creato.

Possiamo classificarle in due macro gruppi che ne individuano l’obiettivo principale:

  • Consultazione: si tratta di una pagina prevalentemente informativa;
  • Transazione: invitano l’utente a “fare qualcosa” come compilare un modulo, chiamare, acquistare.

Questa seconda tipologia è di gran lunga la più utilizzata per vendere prodotti, servizi, contenuti.

Generalmente è l’ultimo passaggio di una campagna pubblicitaria online (banner advertising, keyword advertising, email marketing); per questo gioca un ruolo fondamentale nel processo di trasformazione di un utente in cliente. Strutturare una landing page efficace in grado di generare conversioni richiede specifiche competenze tecniche e una buona dose di fantasia e creatività.

Come creare una landing page ottimizzata con alto tasso di conversione

landing ottimizzata

Ogni landing page deve seguire alcuni criteri precisi nella sua costruzione. Qui spieghiamo in breve quali sono gli elementi fondamentali per creare una landing page ottimizzata:

  • Headline: è la prima cosa che vede l’utente ed è generalmente letta fino a cinque volte di più rispetto al resto del messaggio. Non disperdere le energie: scrivi un titolo breve e il più possibile pertinente rispetto alla pagina o al link che ha portato l’utente sulla tua landing; ideale se conterrà una estrema sintesi del tuo annuncio con i benefici che otterrà scegliendoti, ad esempio includi le frasi “Come fare a”, “Scopri come”, “Vuoi imparare a”, offrendo nel sottotiolo la soluzione che offri;
  • Immagine: inserire sempre una immagine che catturi l’attenzione del visitatore; deve essere di buona qualità ed esteticamente piacevole. Si può scegliere di utilizzare una figura accattivante oppure maggiormente descrittiva; questa seconda opzione è preferibile nel caso di servizi o prodotti: si avrà, infatti, l’opportunità di evidenziare visivamente e in modo immediato qual è il vantaggio competitivo del vostro prodotto e la sua unicità;
  • Messaggio: il testo deve essere breve, chiaro e preciso, senza troppi fronzoli: deve offrire una valida soluzione ad un problema/richiesta. Deve essere convincente e persuasivo. Tecnicamente è meglio porre in evidenza i concetti chiave con un layout e una formattazione intuitiva; inserire elenchi puntati che riassumano l’offerta (spesso vengono preferiti dagli utenti perchè rende più fluida la lettura); evitare link esterni che potrebbero distrarre l’utente dalla tua pagina;
  • Call to action: è il motivo per il quale hai deciso di creare una landing: invitare gli utenti a compiere un’azione (contattarti, acquistare il tuo prodotto, inviarti dei dati, compilare un form,etc). Suggerisci all’utente cosa deve fare per ottenere i vantaggi ben spiegati nel tuo messaggio attraverso un invito diretto a clickare su un link che sarà ben evidenziato da un bottone/immagine;
  • Brand, Nome della Società: inserisci il tuo logo dando il giusto spazio alla tua identità, utilizza uno stile comunicativo che trasmetta fiducia, affidabilità e credibilità. L’utente dovrà sentirsi rassicurato o invogliato a scegliere non solo un prodotto o servizio, ma anche l’azienda che lo propone.

Creare pagine ottimizzate e di qualità ti fa risparmiare sul costo del click!

Fai attenzione: la qualità della landing page non solo influirà sulla sua efficacia e, quindi, ROI (ritorno del tuo investimento), ma è anche uno dei requisiti che Google valuta nell’attribuire un costo ai click ricevuti.

Se ancora non sei convinto, chiamaci e ti offriremo la nostra consulenza gratuita e senza impegno.

Elisa Falappa
Elisa Falappa
Project Manager