News

Email marketing: consigli per una campagna efficace

L’ email marketing è ancora oggi il metodo più efficace per raggiungere nuovi clienti, fornire informazioni utili a chi è già fidelizzato, dar vita a nuove reti di contatti. Uno strumento importante per comunicare ed un potente mezzo promozionale; che, tuttavia, deve essere usato nel miglior modo possibile ed integrato a dovere con altri mezzi quali ad esempio i social media.

Secondo un recente sondaggio, una grandissima percentuale di popolazone che vive negli Stati Uniti trascorre buona parte del proprio tempo connessa ad internet (anche grazie al proliferare della tecnologia mobile) e di questa popolazione, più del 90% impiega la maggior parte del tempo in rete leggendo newsletter ricevute via mail.
Naturalmente ogni paese ha le proprie caratteristiche morfologiche e non si può prendere questo sondaggio come universalmente valido ed esportabile; tuttavia può essere esemplificativo di come una buona campagna pubblicitaria realizzata tramite email possa essere conveniente e redditizia. I vantaggi dell’ email marketing possono essere:

  • Un notevole risparmio di tempo e soldi rispetto ad una campagna pubblicitaria classica
  • Incremento delle vendite e dei contatti
  • Un Roi (Ritorno sull’ investimento) molto alto
  • Riduzione del ciclo di vendita
  • Possibilità di ‘tracciare’ e targhettizzare il proprio pubblico

Come facilmente intuibile, si sta qui parlando dell’ optimum, ovvero del risultato raggiungibile impostando correttamente una campagna di email marketing. In caso contrario, ovvero nell’ipotesi di una campagna di email marketing non adeguatamente impostata, si rischia di ottenere l’effetto opposto: che tradotto nel linguaggio dell’ email marketing singifica che nessuno aprirà (e quindi leggerà) la nostra email promozionale.

Impostare una email pubblicitaria

Arrivati a questo punto ci si chiederà: come dovrebbe essere impostata una buona email pubblicitaria per essere letta, o quantomeno aperta e non cestinata, dal nostro potenziale pubblico? Fermo rstando che molto dipende da cosa stiamo proponendo e dal ‘peso’ del nostro brand, ci sono alcuni consigli che dobbiamo tenere a mente quando facciamo email marketing.

  1. Per prima cosa dobbiamo pensare agli aspetti tecnici, quali la scelta del servizio di email marketing da utilizzare ed altre questioni che approfondiremo nel paragrafo successivo
  2. La scelta della descrizione da inserire nell’ oggetto dalla email: è un passaggio fondamentale. Se la nostra email non viene nemmeno aperta il nostro tempo (ed il nostro lavoro) sarà stato sprecato. Nell’oggetto di una email pubblicitaria dovrebbe essere presente un messaggio chiaro, breve, conciso: l’ideale è un messaggio di massimo 6/10 parole. Se possibile dovremmo inoltre riuscire a promettere qualcosa di specifico senza confondere il pubblico con titoli troppo retorici. L’oggetto della email è il nostro biglietto da visita: circa la metà del nostro pubblico deciderà se aprire o meno il messaggio in base a quello che è scritto nell’oggetto.
  3. Un aspetto legato al punto sopra è quello dei flitri delle caselle email a cui stiamo inviando il nostro messaggio: che pur se scritto ed impostato nel miglior modo possibile rischia comunque di non arrivare o di non essere letto a causa di intoppi tecnici. Per questo la nostra emal promozonale deve avere determinati requisiti per evitare di essere recepita come spam: attenzione quindi al peso, agli allegati. al nome della casella email dal quale stiamo inviando e, nuovamente, massima attenzione a quanto scritto nell’ oggetto.
  4. Se siamo riusciti ad attirare l’attenzione in modo efficace e la nostra email viene aperta, è importante che chi legge trovi punti di interesse: dobbiamo quindi corredare la email con dettagli rilevanti, offerte e promozioni esclusive, case history e notizie sulla nostra azienda. E’ importante che la nostra email non sia scritta in modo palesemente promozionale, ma che fornisca contenuti di interesse e notizie utili sull’argomento. Il consiglio è di integrare i testi con immagini, grafici, sondaggi che invoglino il potenziale cliente a partecipare. In sostanza, coinvolgere ed incuriosire il più possibile il nostro potenziale pubblico.
  5. Curare l’aspetto grafico relativamente alla visualizzazione della email su mobile: sempre più persone visualizzano i propori messaggi di posta elettronica su un dispositivo mobile. Se la nostra emai promozionale non si visualizzerà correttamente avremo fatto un buco nell’acqua.
  6. Valutare attentamente la tempistica di invio: se la email è particolarmente impegnativa, il momento migliore della giornata potrebbe essere metà mattinata. Da evitare assolutamente il fine settimana o i giorni festivi.

Creazione di una campagna email

Come anticipato nel paragrafo precedente, quando si decide di impostare una campagna email è importante per prima cosa scegliere accuratamente a quale servizio di email marketing affidarsi: ce ne sono diversi, nella scelta dovremmo valutare parametri quali facilità di utilizzo; possibilità di usufruire di rapporti, grafici e statistiche sulle email inviate; servizio di supporto ed assistenza clienti in caso di problemi; il prezzo, naturalmente. Facciamo una carrellata di alcuni dei principali servizi di email marketing:

MailchimpMailchimp: è uno dei programmi più conosciuti. Mette a disposizione molti modelli e strumenti da integrare che rendono estremamente comodo e facile l’invio di email. Disponibile in 5 differenti versioni di prezzi

iContactiContact: quasi 300 template tra i quali scegliere, anche iContact è disponibile in 5 differenti versioni di prezzo con in più la possibilità di una prova gratuita per la durata di 15 giorni.Tra le opzioni di mailing list è possibile scegliere anche la consegna sui social network

Constant-ContactConstant Contact: con oltre 400 modelli tra i quali scegliere e con la possibilità di 60 giorni di periodo di prova, Constant Contact sembra essere tra i più interessanti prodotti per avvicinarsi al mondo dell’ email marketing

Sales-NexusSales Nexus: offre varie modalità di consegna, quali bollettini mensili; video email marketing; posta standard. Circa 100 modelli tra i quali scegliere e 3 opzioni di prezzo.

Elisa Falappa
Elisa Falappa
Project Manager