mobile-first

News

Mobile First: vedere da un’altra prospettiva apre nuove opportunità

A seguito delle ricerche in merito alle modalità di utilizzo del mobile, è emerso quanto sia ormai fondamentale rivolgere agli utenti che utilizzano device mobili, le stesse attenzioni e cure dei particolari che troviamo nei siti versione desktop. Questa riflessione ci porta inevitabilmente a trarre una conclusione, che cambiare l’approccio in fase di progettazione di un sito, concepito per user mobili, può davvero fare la differenza in termini di user experience e conseguentemente di conversioni.

A seguito della diffusa tendenza dell’utilizzo di un responsive design, ovvero l’adattamento di siti desktop alle dimensioni dei dispositivi in cui sono visualizzati, alcuni web designer hanno guardato oltre alla semplice usabilità in versione mobile di un sito e hanno iniziato a concepire il sito web partendo proprio dal Mobile First, tecnica divenuta famosa con l’aiuto del libro di Luke Wroblews. Il libro analizza fino in fondo le motivazioni per cui un sito web deve essere progettato partendo dal mobile, spiegando che questo nuovo approccio permette la creazione di soluzioni totalmente innovative.

La ricercatrice Nokia Rachel Hinman, spiega chiaramente la differenza tra l’esperienza mobile e quella desktop con questa metafora:

Desktop behavior is ‘diving’ while mobile is ‘snorkeling’.

Mobile First: pensa mobile e progetta in grande!

Il difetto di un sito sviluppato con un approccio Responsive classico, non progettato quindi partendo dal mobile, è che partendo dalla struttura del sito desktop, molto spesso il risultato mobile risulta poco efficiente e non viene apprezzato a pieno dagli utenti. Inoltre l’esperienza mobile è spesso limitata e non rispetta quelli che sono i nostri obiettivi di marketing pensati lato desktop. Un sito Mobile First, riesce a ribaltare totalmente le regole e oltre a semplificare il lavoro del web designer, riduce notevolmente costi e tempi di lavorazione.

Mobile first supera ogni avversità con ingegno!

Lo schermo del cellulare di dimensioni ridotte, da un lato costringe la grafica ad un design minimale, ma dall’altro lato permette la progettazione di interfacce molto più intuitive ed interattive. La dimensione del cellulare nettamente ridotta rispetto al pc non è certo un limite se viene sfruttata al meglio nelle sue capacità, andando incontro alle esigenze di un pubblico in movimento. In questo caso il limite della dimensione infatti, non fa altro che aguzzare l’ingegno dei web designer che non dedicheranno molto tempo nelle grafiche con abbellimenti poco utili, ma mireranno a contenuti e funzionalità, utili, chiare e intuitive. Altri vantaggi offerti dal mobile sono insiti nella sua stessa natura, come la Geolocalizzazione, la fotocamera o l’accelerometro che permettono di risolvere problematiche legate alla vita di tutti i giorni.

Soluzioni su misura e a portata di mano, cosa chiedere di più?

Il cellulare viene maggiormente utilizzato fuori casa, all’aperto, con condizioni atmosferiche varie e con poco tempo a disposizione per la maggior parte delle volte. In queste condizioni nei diversi contesti dovremmo poter navigare un sito web con facilità e semplicità assoluta, con soluzioni a portata di mano in ogni momento, sotto forma di informazioni veloci e di immediata consultazione. L’utente deve essere sempre al centro delle nostre strategie, per questo motivo, dal differente contesto in cui si trova ad usare il suo device mobile, è possibile concentrare l’attenzione in primis sulle sue necessità, con servizi su misura, adattati al suo stile di vita ed al mercato di riferimento.

Enrico Falappa
Enrico Falappa
CEO & Founder