quanto-costa-un-ecommerce

News

Quanto costa un e-commerce ?

In estate molte persone vanno in ferie e durante questo periodo, molto spesso, gli imprenditori con più calma e relax si ispirano a nuove iniziative di business. Dopo la metà di Settembre, come di consueto, abbiamo ricevuto svariate richieste di preventivo riguardo la realizzazione di siti e-commerce.

Data la mole di richieste ho deciso di scrivere questo breve “vademecum” in modo che sia possibile, per chi volesse aprirsi al commercio online, essere a conoscenza dei diversi aspetti da prendere in considerazione per non andare incontro a sprechi di risorse e spiacevoli delusioni.

Questo articolo potrebbe sembrare contrastante con il nostro obiettivo (ma come, Tun2U è una Web Agency e scoraggia i clienti a chiedere preventivi per nuovi progetti ? ), ma io sono fermamente convinto che prima di effettuare un investimento online, è necessario avere un piano ed essere a conoscenza di tutti i risvolti “collaterali”, perché noi amiamo avere clienti entusiasti !

Voglio vendere online: cosa devo sapere prima di chiedere un preventivo ?

Ci sono diversi tipi di piattaforme e-commerce: il costo di un sito può variare di molto a seconda delle tecnologie che vengono utilizzate per la sua realizzazione, esistono diverse piattaforme CMS customizzabili come Magento, Prestashop, Opencart etc…, in altre situazioni è necessario uno sviluppo totalmente “custom” del codice del sito ed in questo caso i costi lievitano notevolmente. Ogni piattaforma ha dei vantaggi e degli svantaggi, solitamente per la Web Agency è necessario un colloquio preventivo con il cliente in modo da poter capire a fondo le sue esigenze e quelle del settore trattato.

Un e-commerce ha bisogno di personale interno formato: Un sito e-commerce si gestisce di consueto tramite un back-office con il quale è possibile inserire ed aggiornare i prodotti, moderare i commenti, gestire gli ordini ed un eventuale fatturazione, gestire le scontistiche e le promozioni e molto altro, inoltre per un sito di successo è necessario offrire un servizio di customer care attento che risponda alle richieste degli utenti. Avete già messo in budget che una persona discretamente informatizzata dovrà dedicarsi allo svolgimento di queste mansioni ?

Fai un business plan adeguato al tuo settore: Ogni settore merceologico ha il suo mercato di riferimento ed i suoi strumenti di promozione e vendita, anche in ambito web marketing è necessario saper scegliere gli strumenti più efficaci, cercando di ottimizzare i costi….SEMPRE.

Il mio consiglio è quello di stabilire un budget tenendo da conto la regola dell’ uno a quattro, ovvero i costi di realizzazione del vostro e-commerce non dovranno superare il 25% del vostro budget totale.

Questo per diversi motivi:

  • Avrete bisogno di interfacciarvi in prima battuta con dei circuiti pubblicitari PPC (quindi un costo fino a che le campagne non producano profitto)
  • Sarà necessaria una prima fase di Branding dove dovrete investire in immagine per dare fiducia agli utenti tramite diversi strumenti.
  • Probabilmente dopo una prima fase di testing “su strada” del vostro sito, potrebbe servire un’ulteriore consulenza da parte della vostra agenzia di riferimento per l’interfaccia del vostro catalogo con strumenti di vendita a supporto come Amazon, Ebay, Google Merchant etc…
  • Dovrete investire in SEO per ottimizzare la vostra indicizzazione (che per un nuovo sito partirà da zero ovviamente), tenendo in considerazione che all’interno delle agenzie non ci sono “maghi” o “guru” ma professionisti che lavorano duro ed hanno bisogno di un po di tempo per darvi dei risultati tangibili, la SEO non si vende al Kg.

Quindi, quanto costa un e-commerce ?

Non ritengo molto professionale indicare dei prezzi precisi, poiché ogni progetto necessita di una valutazione approfondita.

Posso dire che se volessimo dare dei numeri indicativi potremmo quantificare i costi per un e-commerce “base” (realizzato da un’agenzia con esperienza nel settore) a qualche migliaio di euro. Per semplice intendiamo un sito senza troppi fronzoli, quali sistemi di customizzazione particolari delle fasce d’utenza, algoritmi di calcolo delle spese di spedizione complessi, strumenti statistici interni, insomma potrei elencarvi mille funzionalità aggiuntive. Per soluzioni più avanzate dove si sviluppa su piattaforme come per esempio Magento o addirittura si programmano sistemi partendo da zero, i costi di realizzazione e gestione possono lievitare decisamente.

A questa base dobbiamo aggiungere dei costi fissi di consulenza SEO e Web Marketing che possono variare a seconda dell’agenzia o del professionista coinvolto nel progetto.

Inoltre bisogna tenere in considerazione i costi di gestione del sito per il suo aggiornamento, per la gestione del servizio clienti (se siete bravi questi costi potrebbero essere sopperiti dal vostro lavoro) ed il budget riservato al PPC, che inizialmente, è lo strumento più rapido per accendere i riflettori sul vostro negozio.

Spero che queste semplici linee guida possano aiutarvi a scegliere gli strumenti giusti e massimizzare le risorse per un e-commerce di successo!

Luca Migliorati
Luca Migliorati
CEO & Founder