Coronavirus-aumento-vendite-online_
Opinions
Opinions

Coronavirus: dall’offline all’online, come sono cambiati i consumi in tempo di pandemia

L’impatto che il Covid-19 ha avuto sull’intera popolazione mondiale è sicuramente senza precedenti. Il blocco imposto dai governi di tutto il mondo ai propri cittadini, per cercare di appiattire il più possibile la curva dei contagi nella prima fase della pandemia, ha spinto l’economia globale nella peggiore recessione dai tempi della seconda guerra mondiale

Misure come la quarantena forzata e lo smart working obbligato hanno costretto la maggior parte della popolazione a condurre una vita molto più isolata, influenzando in maniera persistente le abitudini di consumo.

Boom di acquisti online e incremento degli e-commerce

Con la pandemia, molti consumatori hanno visto i loro redditi diminuire a colpo d’occhio e ancora oggi, nonostante si sia finalmente raggiunta la “seconda fase”, grazie alle campagne di vaccinazione, vi è poco ottimismo in una ripresa economica. I consumatori, dunque, sono più attenti alle proprie spese, dando maggiore rilevanza agli acquisti ritenuti essenziali. In quest’ultimo caso si parla soprattutto di generi alimentari e forniture per la casa.

Inoltre, la chiusura di moltissimi esercizi commerciali a livello globale durante la “prima fase” della pandemia ha portato a una significativa accelerazione nella ricerca e all’adozione di soluzioni online. I consumatori sono stati forzati a rivolgersi principalmente agli e-commerce, spingendo così anche le aziende a “reinventarsi online”, andando a investire nella digitalizzazione e nella realtà virtuale, nella speranza di riuscire a contenere le perdite, in attesa di una futura ripresa.

Tra gli acquisti online più ricercati, oltre ai generi alimentari con relativo servizio di food delivery, spiccano prodotti e accessori per la cura della persona come rasoi, asciugacapelli, detergenti e creme ed è aumentata considerevolmente la richiesta di farmaci, medicinali, mascherine e tutto ciò che ha a che fare con le cure mediche. Anche i servizi di intrattenimento online, i videogiochi e soprattutto i servizi legati al lavoro da remoto hanno subito un notevole incremento: tra le app più scaricate nell’ultimo periodo troviamo, infatti, diversi sistemi per il lavoro da remoto, come Hangout Meet di Google o Google Classroom.   

Qual è stato l’impatto della pandemia sul comportamento d’acquisto?

Oggi, in una condizione di estrema difficoltà economica per tutti, molti consumatori affermano di voler continuare a fare acquisti online, anche quando i negozi fisici riapriranno in maniera del tutto regolare, senza chiusure anticipate, mascherine o distanziamenti. Una grande opportunità che le aziende dovranno necessariamente cogliere per rispondere al nuovo orientamento dei consumi degli utenti.

Nicky Seizinger
PROJECT MANAGER